Company Logo

Area Riservata

Facebook

Autorizzazioni Edilizie


Quali sono le procedure per eseguire lavori in casa?


Per eseguire lavori all'interno degli edifici sono previste tre modalità d'azione: la Dia (Dichiarazione d'inizio lavori), l'autorizzazione e la concessione edilizia. Il permesso per eseguire le suddette tipologie di lavori devono essere richiesti dal proprietario o da chiunque avente titolo.

Che cos'è la Dia?


E' la denuncia di inizio attività, ed è una procedura semplificata per poter eseguire interventi edilizi che non comportano l'incremento di volume o di superficie. Per poter eseguire lavori è necessario depositare venti giorni prima dell'inizio dei lavori la denuncia di inizio attività insieme al progetto delle opere e ad una dichiarazione, firmata da un professionista abilitato, che asseveri sotto la sua responsabilità che le opere sono conformi allo strumento urbanistico, al regolamento edilizio ed alle norme igienico sanitarie. I lavori devono essere ultimati entro tre anni dalla data d'inizio, ed al termine va presentata una denuncia di fine lavori. Il comune ha 60 giorni di tempo per controllare ed eventualmente sospendere i lavori nel caso in cui dovesse riscontrare delle irregolarità.

Quali sono le opere soggette a Dia?


Sono soggette a Dia tutte quelle opere che rientrano nelle categorie a seguito elencate e che comunque non sono in contrasto con il Regolamento edilizio, il Prg e le norme igienico sanitarie.
Opere che non modificano la sagoma ed il prospetto della costruzione.
Lavori che non comportano un aumento della superficie utile e del numero delle unità immobiliari.
Interventi che non modificano la destinazione d'uso delle costruzioni o delle singole unita immobiliari, che non rechino danno o pregiudizio alla statica dell'immobile secondo quanto prescritto dalla vigenti norme di sicurezza.

Quando non si può utilizzare la Dia?


E' proibito avvalersi della Dia per immobili aventi carattere storico, artistico e per gli immobili che ricadono in zone sottoposte a vincolo paesaggistico o ambientale (tutelati delle leggi n. 1089/1993 e 1497/1993). In tutti questi casi è necessario sottostare al regime della concessione o autorizzazione edilizia.

Quando è necessaria l'autorizzazione edilizia?


L'autorizzazione edilizia è necessaria per tutte quelle opere, interne ed esterne, di manutenzione ordinaria, restauro e risanamento conservativo come definite dall'art. 31 lettera b) e c) della legge 457/1978. Per ottenere l'autorizzazione bisogna presentare la domanda all'amministrazione comunale, corredata degli elaborati grafici di progetto e della relazione firmata da un tecnico abilitato che asseveri il rispetto delle norme urbanistiche ed igienico sanitarie. L'amministrazione è vincolata a dare una risposta entro 60 giorni, in caso di mancata risposta vale il silenzio-assenzo. L'ottenimento dell'autorizzazione è gratuito.

Quali sono le opere soggette a concessione edilizia?


Sono soggetti a concessione tutti gli interventi diretti ad eseguire nuove costruzioni, ampliare, modificare, risanare e demolire quelle esistenti, ovvero diretti alliesecuzione di opere di urbanizzazione o di qualsiasi opera che comporti una modificazione del territorio quali:

  • le nuove costruzioni e le ricostruzioni.
  • gli interventi sul patrimonio edilizio esistente di restauro, risanamento e ristrutturazione edilizia.
  • la demolizione di edifici.
  • le modificazioni alle destinazioni d'uso.
  • le opere di urbanizzazione primaria e le infrastrutture generali;
  • le lottizzazioni.
  • tutti gli interventi edilizi che comportino un aumento della superficie utile o della volumetria del fabbricato.

 

Per contattarci o per inviarci i tuoi commenti, le tue domande, o per chiederci ulteriore documentazione sui nostri servizi, utilizza questo modulo
Nome e Cognome
Email:
Indirizzo
Telefono:
Citta
Sono Interessato a:
PER LA TUA PRIVACY: il tuo indirizzo sarà utilizzato esclusivamente per informarti degli aggiornamenti al sito e non sarà ceduto a terzi. In ogni momento potrai chiederne la modifica o cancellazione dal nostro database scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Alchem Studio Design & Liveability - Via Agnini n° 76, 41037 Mirandola (MO) - P.IVA : 03339260360 - Email: info@alchemstudio.com.